Notizia

Olio di cumino nero: benefici e danni

Casa del cumino nero “Cumino indiano”, “cavolfiore”, “cumino”, “coriandolo romano”, “zira”, “jeera”, “shabrei”, “cumino”, “calindji”, “seidana” sono tutti nomi del cumino nero nel mondo. Fu coltivato per la prima volta nell’Asia sud-occidentale e nel Mediterraneo, dopodiché i semi si diffusero in altri territori. Oggi viene coltivato in Etiopia, Arabia Saudita, Egitto, Stati Uniti, India, Asia centrale, Caucaso e Caucaso settentrionale e viene usato come erba speziata e aromatica.

I semi di questa pianta ombrello sono stati apprezzati fin dall’antico Egitto. Durante gli scavi nella tomba di uno dei faraoni, fu trovata una bottiglia di olio. Un esame ha mostrato che era fatto di cumino. Esattamente come gli egiziani lo usassero è sconosciuto, ma portavano con sé nell’aldilà solo oggetti di valore.

Alcune fonti chiamano l’olio di questi semi “l’oro dei faraoni”, e in arabo il cumino nero è tradotto come “il seme della benedizione”. Si attribuisce al Profeta Muhammad il merito di aver detto che questi semi curano tutte le malattie tranne la morte.

A cosa serve l’olio?

– Vitamine A, E, gruppo B, C, numerosi minerali utili e oli essenziali – tutti questi sono contenuti nell’olio di cumino nero”, ha detto alla RIA Novosti la dietologa ed endocrinologa Raushaniya Khismatullina.

Il prodotto è conosciuto fin dall’antichità come una sostanza che rafforza il sistema immunitario. Secondo lo specialista, migliora anche la digestione, aiuta ad eliminare le tossine, abbassa il colesterolo e migliora i processi metabolici del corpo.

La sostanza timochinone, che fa parte del cumino nero, è considerata un antiossidante. Aumenta il tono generale del corpo e migliora le prestazioni.

Molti prodotti a base di olio di cumino nero sono usati nel bodybuilding e in altri sport, vedi la gamma completa su https://itsteroids.it/categorie/inibitori-dell-aromatasi/

Quando è pericoloso

– Come ogni rimedio, l’olio di cumino nero può causare danni oltre ai suoi benefici. Nelle donne incinte, per esempio, contraendo la muscolatura liscia dell’utero, il prodotto può provocare una minaccia di aborto. Se siete individualmente intolleranti ai componenti dell’olio può essere una reazione allergica. Bene, e, naturalmente, non si raccomanda di usarlo a stomaco vuoto, soprattutto in presenza di calcoli biliari – ha sottolineato il medico.

Come usato in medicina

Un effetto espettorante e broncodilatatore è una proprietà attualmente rilevante dell’olio di cumino nero. Aiuta a risciacquare rapidamente il muco e facilita la respirazione, ha un effetto antinfiammatorio e riparatore. L’aromaterapia con olio di cumino calma il sistema nervoso.

– Questo prodotto aiuta il fegato e la cistifellea a funzionare e ha un leggero effetto coleretico. È un antiossidante naturale – combatte i radicali liberi nell’organismo che hanno un effetto dannoso a livello cellulare e possono causare il cancro”, ha spiegato Raushaniya Khismatullina.

Inoltre, l’olio di cumino nero normalizza le feci, riduce il gonfiore attraverso un leggero effetto diuretico e stimola la lattazione nelle madri che allattano.
Su Internet, l’olio di cumino nero ha raccolto molte recensioni entusiastiche di persone che lo hanno usato per alleviare l’infiammazione della pelle.

Come scegliere e conservare

I semi di cumino hanno un brillante aroma amaro-speziato. Se la spezia non ha quasi odore, allora non è stata conservata correttamente o per troppo tempo. La dimensione dei semi dovrebbe essere circa quella di un pepe nero e il colore dovrebbe essere nero.

Potete comprare la spezia nelle farmacie o nella sezione delle spezie dei negozi di alimentari.
Conservare il cumino nero a temperatura ambiente in un contenitore scuro ed ermetico in modo che non perda il suo aroma o assorba altri odori. In queste condizioni, i semi si conservano fino a due anni.

L’olio di semi di cumino dovrebbe essere acquistato solo se è spremuto a freddo. Dovrebbe essere acquistato preferibilmente in un piccolo contenitore perché la sua durata di conservazione si riduce notevolmente dopo l’apertura

Come usarlo correttamente

La ricetta più popolare nella medicina popolare per rafforzare l’immunità è il cumino con il miele.

Mescolare 1 cucchiaino di semi con 1 cucchiaio di miele e versare mezzo bicchiere d’acqua. La composizione risultante dovrebbe essere bevuta da 10 a 15 minuti prima di un pasto. Questa è una tariffa giornaliera, superare la quale non è raccomandato. Per i bambini, è necessario dimezzare il dosaggio.

Anche i semi stessi come condimento alimentare dovrebbero essere usati con giudizio. Gli adulti possono avere fino a 3 grammi di condimento al giorno, i bambini dai 3 ai 15 anni possono avere 2 grammi.