Il tuo corpo

Igiene intima: perché dovresti praticare una buona igiene

detergenti, additivi per il bagno, spray intimi, salviette detergenti e altro ancora. – Il mercato è pieno di prodotti per la cura colorati, perché nonostante la forza del nostro corpo, l’igiene e la manipolazione delicata sono un grosso problema. Leggi il nostro articolo sul perché l’igiene intelligente, in particolare l’igiene intima, ha senso.

La purezza e la bellezza stanno diventando una tendenza sempre più importante. Non essere puliti o non lavorare è uno svantaggio di questi tempi. Sempre più prodotti per la cura si accumulano sugli scaffali dei negozi: shampoo multicolori, lozioni, saponi, ecc., Quindi la decisione a volte è difficile.

Tuttavia, alcune aree richiedono una manutenzione speciale, come solo gli occhi, le orecchie, il naso, le articolazioni e i genitali, soprattutto le donne. L’industria della bellezza sta rispondendo alla domanda e offre anche una gamma di detergenti intimi, ma quali prodotti sono davvero necessari?

Problemi genitali più comuni

Una vagina sana è densamente popolata di batteri, principalmente batteri dell’acido lattico, che proteggono da batteri e funghi nocivi. La flora vaginale soffre più spesso di secchezza vaginale, che è principalmente evidente a causa di prurito e bruciore sgradevoli in tutta l’area intima. Può persino irritare l’uretra, che inizia nella vagina, quindi potremmo provare una sensazione di bruciore durante la minzione.

Se questa autodifesa viene violata, la superficie della nostra pelle diventa porosa, quindi è più facile che virus, batteri e funghi penetrino all’interno. Questo può portare a infezioni della vescica e vaginali e altre infezioni. Inoltre, la ridotta elasticità della pelle durante il rapporto può portare a lievi lesioni e tensioni nelle collaborazioni.

Possibili cause di problemi genitali

La nostra area genitale è densamente popolata da molti microrganismi che svolgono un importante ruolo protettivo. Diverse ghiandole secernono un segreto con molte sostanze odori grasse e attive che cercano di coprire con fragranze artificiali. Lavaggi frequenti, saponi aggressivi, salviettine umidificate, ecc. Possono erodere lo strato protettivo e portare a conseguenze spiacevoli. Altri motivi:

  • La menopausa è il momento in cui i livelli di estrogeni diminuiscono, il che porta a una minore produzione di muco e a una cattiva circolazione sanguigna nella pelle. La pelle diventa più sottile, più vulnerabile e meno elastica.
  • Diminuzione dei livelli ormonali dopo la radioterapia nella zona pelvica, dopo la rimozione chirurgica delle ovaie, dopo la nascita o durante l’allattamento, o come effetto collaterale della chemioterapia e di vari farmaci.
  • Influenze esterne come contraccettivi e droghe, fumo e alcol.
  • Malattie come il diabete, la neurodermite, l’infiammazione e molti tipi di malattie autoimmuni sono utili.
  • Motivi psicologici: l’umore depressivo e i fattori di stress possono anche influenzare i livelli ormonali

La buona notizia: nella maggior parte dei casi, il prurito temporaneo è innocuo e non è né motivo di allarme né segno di scarsa igiene intima. I primi segni sono generalmente piccoli: brucia lì, prude e può bruciare facilmente durante il rapporto. Tuttavia, se il prurito peggiora, dura più a lungo e continua a ripresentarsi, la pelle può cambiare a lungo termine e il dolore può svilupparsi nell’area genitale.

Si tratta di una corretta igiene intima

Quando si tratta di igiene intima, meno è meglio, Dr. med. Angelica Donalis. Perché se fai troppo, puoi danneggiare lo strato protettivo. Come farlo bene:

  • Evita di indossare biancheria intima sintetica e indossa invece cotone.
  • Lava la vagina una volta al giorno con acqua calda pulita, preferibilmente direttamente con la mano. Asciugamani e spugne bagnati sono terreno fertile ideale per microrganismi patogeni.
  • È sufficiente un sapone delicato o una lozione intima.
  • Non utilizzare prodotti che contengono profumo o alcol, utilizzare invece prodotti a pH neutro.
  • Dopo essere andato in bagno, pulisciti solo dalla parte anteriore e posteriore in modo che meno batteri possano entrare nella tua vagina. Non lavare.
  • Cambia la tua biancheria intima ogni giorno.
  • Preferisco la doccia alla vasca.
  • Evita cipria per il corpo e spray intimi.
  • Abiti troppo stretti, in particolare biancheria intima e jeans, interferiscono con l’igiene intima e contribuiscono allo sviluppo del mughetto vaginale.
  • Cambia regolarmente il tuo bikini bagnato quando visiti la piscina. Non lasciarlo asciugare sul tuo corpo.
Intimpflege

La biancheria intima di cotone dovrebbe essere più sintetica a favore di un’area genitale sana.

igiene intima durante le mestruazioni

Una volta al mese, dovresti anche prestare attenzione a quanto segue:

  • Cambia gli assorbenti igienici e / o i tamponi interni frequentemente durante il giorno per evitare la crescita batterica.
  • All’inizio, quando la regola diventa più rigida, dovresti cambiare le fasciature o gli assorbenti interni ogni 2 ore.
  • Durante questo periodo, i tamponi con i batteri lattici del corpo forniscono ulteriore supporto.
  • Durante il periodo è sufficiente lavarsi una volta al giorno.
  • Speciali prodotti per l’igiene intima proteggono la parte esterna sensibile anche dopo un certo periodo.

Interferire il meno possibile con la pulizia naturale della vagina, lavare accuratamente i genitali esterni e utilizzare la biancheria intima corretta, quindi è garantita un’igiene intima ottimale.