Consiglio del dottore

Reflusso – Come tenere a bada il dolore addominale e il rigurgito acido

Una sensazione di bruciore allo stomaco e rigurgito acido è qualcosa che una persona su due in Svizzera ha su base mensile, ogni dieci, anche una volta alla settimana. Alcuni addirittura ne soffrono ogni giorno. La buona notizia è che il reflusso può essere curato.

Una giornata stressante, un paio di bicchieri di vino e / o un pasto abbondante. Molti di noi sanno per esperienza personale quando il disagio allo stomaco si verifica in seguito. Quindi, è importante che le vittime allevino la dolorosa sensazione di bruciore il più rapidamente e in modo affidabile possibile. Ma come fa davvero male lo stomaco e quando dovresti pensare di incontrare uno specialista?

Come funziona il nostro stomaco e si sviluppa il reflusso

L’acido dello stomaco per il lavoro digestivo viene prodotto in cellule speciali nella parete dello stomaco ed è una parte importante del succo gastrico. A un pH compreso tra 1 e 2, è così aggressivo che presto distruggerebbe la parete dello stomaco se non fosse per il muco dello stomaco. All’ingresso dello stomaco è presente uno sfintere anulare (chiamato anche sfintere) che impedisce all’acido gastrico di entrare nell’esofago. Se questo sfintere non fa il suo lavoro, si verifica il reflusso (tradotto dal latino “reflusso”). Parte del contenuto dello stomaco che si mescola con l’acido gastrico scivola nell’esofago ed entra in contatto con la mucosa.

A volte una sensazione di bruciore si verifica anche direttamente nello stomaco, perché la parete dello stomaco non è sufficientemente protetta ovunque

Reflusso: cause di bruciore allo stomaco e rigurgito acido

Il bruciore di stomaco è caratterizzato da rigurgito acido, dolorabilità cardiaca o nausea. Molti fattori diversi portano a questo:

  • Stress combinato con pasti pesanti (ad es. grandi quantità di carne alla griglia, fonduta di formaggio)
  • Bevande alcoliche
  • Alcuni medicinali

Quest’ultimo può causare l’assottigliamento del muco gastrico e una più facile irritazione della parete dello stomaco.

Se il reflusso non viene trattato, nel tempo possono svilupparsi gravi conseguenze per la salute e, oltre all’infiammazione del rivestimento dello stomaco (gastrite), in alcuni pazienti questo può portare all’infiammazione del rivestimento dell’esofago. Alcune cellule della mucosa distrutta possono svilupparsi in un precursore del cancro e alla fine diventare un tumore dell’esofago.

Sintomi di reflusso a cui dovresti rispondere

Anche se da tempo soffri di bruciore di stomaco e / o rigurgito acido, dovresti prendere sul serio i seguenti sintomi:

  • Disturbi della deglutizione
  • anemia
  • perdita di peso

Per evitare rischi secondari, i sintomi dovrebbero essere trattati con rimedi appropriati. Se sospetti di avere una malattia tardiva, la gastroscopia chiarirà la situazione.

Il cibo entra nello stomaco attraverso l’esofago prima di entrare nell’intestino tenue.

Trattamenti diversi: cosa aiuta con il reflusso?

Nella maggior parte dei casi, il dolore addominale può essere trattato bene: in primo luogo, riducendo l’acidità, e in secondo luogo, con l’aiuto di farmaci che prevengono la produzione di acido gastrico in eccesso. Questi agenti sono chiamati antiacidi, che sono composti da una base debole o da un sale di un acido debole e causano il tamponamento dell’acido gastrico. Gli antiacidi aiutano immediatamente, ma non per sempre. Il rimedio è puramente il controllo dei sintomi.

Per un effetto più duraturo, è necessario utilizzare un PPI (inibitore della pompa protonica). Inibiscono la produzione di acido nelle cellule critiche del rivestimento dello stomaco e spesso si dice che aiutino a evitare un intervento chirurgico allo stomaco, secondo la ricerca. Tuttavia, non sono del tutto privi di effetti collaterali.

Se il farmaco non funziona più, può essere utile la stimolazione elettrica dello sfintere con uno speciale stimolatore (simile a un pacemaker) utilizzato chirurgicamente.

Cosa puoi fare da solo per il reflusso: rimedi casalinghi per il mal di stomaco

Tuttavia, i disturbi da reflusso da lievi a moderati possono essere trattati con una dieta giudiziosa e cambiamenti nello stile di vita:

    • Evita cibi ricchi di grassi, dolci e cioccolato.
    • È meglio fare diversi piccoli pasti per evitare di allungare lo stomaco, che a sua volta rilassa il muscolo esofageo inferiore.
    • Succhi di frutta acida e bibite gassate non sono l’ideale per i disturbi da reflusso.
    • Evita lo stress.
    • Evita il più possibile i prodotti finiti.

Secondo vari studi, le bevande contenenti caffeina provocano sempre più il reflusso

  • Le bevande alcoliche causano reflusso acido e dovrebbero essere evitate quando possibile.
  • Evita la nicotina.
  • Fare abbastanza esercizio e preferibilmente all’aperto.

Ma la regola più importante: mangiare più frutta e verdura possibile e meno carne e formaggio.

Rimedi casalinghi per i reclami da reflusso

Provati rimedi casalinghi possono aiutare, soprattutto in caso di lievi disturbi da reflusso e in determinate situazioni di vita (come il mal di stomaco durante la gravidanza):

  • finocchio, cumino o camomilla
  • Porzioni regolarmente piccole di banane, pere mature, papaia o crauti crudi.
  • Tè dolce dei prati, usato come rimedio per l’indigestione nel Medioevo
  • Carciofo
  • yogurt bianco
  • Masticare lentamente semi di lino, cumino o pane integrale inzuppati
  • Liquirizia
  • Dolci analcolici alla salvia
  • un bicchiere di latte scremato freddo o un cucchiaio di latte condensato
  • gel di silice o terra curativa (mescolata con tè o succo)