Consiglio del dottore

Medicina di erbe – trattamento con le piante

La fitoterapia (o fitoterapia) è una delle terapie mediche più antiche. Il potere delle piante è già stato utilizzato dai nostri antenati. Ancora oggi, la fitoterapia è molto popolare e la conoscenza della sua modalità di azione è già così ampia che la fitoterapia è considerata medicina tradizionale.

La fitoterapia è un trattamento di malattie con medicinali a base di erbe, la cui efficacia è stata a lungo dimostrata da studi clinici. Gli usi terapeutici di piante o parti di piante (foglie, fiori, semi, ecc.) Sono solitamente sotto forma di compresse, confetti, capsule, unguenti o tè. La fitoterapia ha fatto da tempo un passo nella medicina moderna.

A differenza delle droghe sintetiche, i fitofarmaci sono miscele di diverse sostanze che possono influenzare vari recettori nel nostro corpo e supportarsi a vicenda. Phytopharma è spesso più mite dei farmaci convenzionali, l’effetto è ritardato e il processo di guarigione può richiedere più tempo.

Erboristeria: ottenere i giusti consigli è importante

Le vittime si affidano sempre di più alla fitoterapia e chiedono rimedi naturali alla farmacia. I farmacisti usano la loro vasta esperienza per decidere cosa può essere più vantaggioso per il cliente: se si tratta di uno spray per emoterapia, una miscela di fiori di Bach, un agente spagirico, omeopatico o antroposofico, una miscela di tintura materna o una moderna terapia fitoterapica. Gli specialisti, ovviamente, possono anche fornire raccomandazioni o ricette. Il costo della moderna erboristeria prescritta da specialisti è coperto dall’assicurazione di base.

Tuttavia, ciò che molti non sanno: i medicinali contengono estratti vegetali concentrati e spesso mostrano interazioni ed effetti collaterali con altri medicinali. Pertanto, ottenere una consulenza competente prima di assumere fitofarmaci.

Agenti fitoterapici comprovati

In molte situazioni diverse, l’uso della fitoterapia sta diventando sempre più importante. Di seguito alcuni esempi di malattie che possono essere curate con la fitoterapia:

Il potere curativo della natura può essere utilizzato per molte malattie.

Malattie respiratorie

La gamma di medicinali efficaci spazia da timo, piantaggine di cenere di montagna a estratti di foglie di bovino ed edera. Questi sono stimolanti della tosse o espettoranti. La radice di pelargonio può aiutare con l’infiammazione acuta dei bronchi.

Malattie del sistema nervoso centrale

L’erba di San Giovanni aiuta come rimedio per la depressione da lieve a moderata. Numerosi studi hanno dimostrato che l’erba di San Giovanni è migliore di molti comuni farmaci psicotropi. L’erba di San Giovanni può essere assunta sotto forma di tè o di estratti altamente concentrati (capsule).

Il ginkgo biloba come farmaco promuove il flusso sanguigno cerebrale. Diversi studi hanno dimostrato che i soggetti che hanno utilizzato integratori di ginkgo hanno migliorato l’umore generale.

La valeriana è nota per favorire il sonno.

Malattie cardiovascolari

Se il cuore non funziona correttamente, il biancospino può essere utilizzato in erboristeria e l’ippocastano può essere utilizzato per le malattie venose.

Malattie dell’apparato digerente

I prodotti a base di erbe contengono un’ampia gamma di ingredienti in grado di mettere in moto meccanismi complessi nel nostro corpo. Il campo di applicazione della fitoterapia per le malattie dell’apparato digerente è molto vario:

  • Il carciofo è uno stimolante della bile e aiuta con la perdita di appetito e l’indigestione
  • Il frutto del cardo mariano aiuta con la disfunzione epatica
  • Il cumino, l’aneto e i semi di anice sono noti per la flatulenza in preparati combinati o miscele di tè
  • La camomilla o la radice di liquirizia in combinazione aiutano con l’infiammazione del rivestimento dello stomaco.
  • L’olio di menta piperita aiuta con l’irritazione intestinale
  • I frutti e le foglie della senna aiutano ad alleviare la stitichezza.

Disturbi urinari

Le foglie di uva ursina e l’erba verga d’oro hanno un potenziale antibatterico e vengono utilizzate per le infiammazioni. Semi di zucca, saw palmetto e radice di ortica sono usati per malattie benigne della prostata.

Malattie ginecologiche

Per i reclami premestruali, si consiglia un albero casto; Cohosh nero per i sintomi della menopausa.

Malattie della pelle e delle mucose (sfregamento)

Le malattie della pelle e delle mucose sono spesso croniche, a volte ereditarie, ma per lo più non pericolose per la vita. Non da ultimo a causa dell’enorme prurito, la qualità della vita della persona colpita si sta notevolmente deteriorando. I seguenti strumenti possono aiutare:

  • Camomilla e amamelide (amamelide) per l’infiammazione, così come arnica e malva
  • Olio di iperico, fiori di calendula e arnica per la guarigione delle ferite
  • Melissa con l’herpes

Significa aumentare le difese del corpo

La pianta medicinale più importante è la rosa canina rossa: rafforza il nostro sistema immunitario e ci aiuta a superare bene la stagione fredda. I preparati pronti vengono solitamente offerti sotto forma di gocce, losanghe o capsule. Inoltre, la rosa canina può essere trovata in combinazione con la salvia negli spray per il mal di gola per trattare l’infiammazione in bocca e in gola, raucedine e difficoltà a deglutire.

Malattie reumatiche, sindromi dolorose

L’artiglio del diavolo africano (da non confondere con l ‘”artiglio del diavolo” trovato in Germania) è noto per le sue proprietà curative digestive e appetitose. Una tipica applicazione dell’artiglio del diavolo africano (Harpagophytum procumbens) è il dolore nel sistema muscolo-scheletrico dovuto all’usura (artrite e artrosi). L’artiglio del diavolo viene somministrato sotto forma di capsule o compresse.

L’olio di menta piperita è consigliato come linimento per il mal di testa da tensione.

Medicinali di altre culture

I fitofarmaci sono importanti non solo in medicina in Europa. Nei paesi asiatici, svolgono un ruolo decisivo principalmente nell’arte indiana dell’Ayurveda, nella medicina tradizionale tibetana e nella medicina tradizionale cinese (MTC).

Medicina tradizionale cinese (MTC)

La medicina tradizionale cinese utilizza in genere granuli aerosol che vengono miscelati a mano utilizzando un mortaio e un pestello. Il contenuto della sostanza attiva in questi granuli è più alto. Per fare una diagnosi corretta e per assemblare la giusta miscela di erbe, sono necessarie conoscenze ed esperienze specialistiche e, naturalmente, l’accesso al pattern della malattia. Ogni anno vengono pubblicate circa 10.000 ricette di miscele di erbe cinesi sulla base della storia medica del paziente, della frequenza cardiaca e della diagnosi della lingua.

Medicina tradizionale tibetana

La medicina tibetana si impegna per un equilibrio interno delle forze nel corpo. I prodotti sono una miscela di diverse sostanze e sono disponibili in tutta la Svizzera senza prescrizione medica. In particolare esistono rimedi per la circolazione e l’indigestione, per la stitichezza e la flatulenza, o per mantenere e mantenere un clima di stomaco equilibrato.

Ayurveda

L’Ayurveda viene insegnato come metodo di guarigione, soprattutto in India, mentre in Europa l’Ayurveda è utilizzato principalmente per scopi sanitari. Tuttavia, con la crescita del turismo, questo sta diventando un problema sempre più pressante in Svizzera. Sempre più persone chiedono informazioni sui farmaci ayurvedici usati per i disturbi legati al fegato e sull’Ashwagandha, una bacca assonnata (Withania somnifera) usata come sedativo.

La scelta delle piante medicinali varia da agenti lievi a potenti, i cui componenti possono influenzare vari processi nel corpo umano. Pertanto, prima di assumere rimedi erboristici, consultare uno specialista.